28 feb. 2012

Ingrandimento del pene e riduzione della curvatura

Ciò che non tutti sanno è che utilizzando un estensore per il pene è possibile ottenere, oltre che il già noto risultato di allungamento e ingrossamento del membro, anche un raddrizzamento della curvatura che il pene presenta.

Non importa la causa di tale curvatura: voglio dire che se si tratta di una curvatura di quelle che vengono chiamate con gergo scientifico congenite, cioè naturali, derivate dalla normale crescita del pene, l’estensore potrá essere efficace e risolvere in parte tale problema.
Una curvatura congenita è spesso derivante dal fatto che la lunghezza dell’uretra sia leggermente o marcatamente inferiore alla lunghezza del resto del pene: risultato è che il pene si torce per compensare questa inferiore lunghezza del canale uretrale.

Ci sono anche curvature acquisite, derivanti da un trauma o da una cattiva posizione a cui il pene è sottoposto con regolarità.
Infine mi pare che ultimamente si stia diffondendo anche una novità di trattamento della malattia di peyronie che impiega proprio questo principio per correggere la curvatura del pene che la placca ha provocato.

Un estensore pertanto potrebbe aiutarvi a risolvere con un problema estremamente diffuso, molto più di quanto si possa pensare, che è appunto quello del pene curvo o non perfettamte allineato e dritto.

Un pene retto (simile a quello degli attori porno) è innanzitutto esteticamente più bello, inoltre da la sensazione di essere più lungo, perché una curvatura – oltre che ostacolare la penetrazione creando magari molestia nei tessuti interni della vagina – da la sensazione che la dimensione totale del pene sia inferiore.

Invito quindi a prendere in considerazione l’uso di un estensore non solo per aumentare le dimensioni del pene, ma anche per limitare o ridurre drasticamente la curvatura del pene.

No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada